Crea sito

Si finge infermiere al posto di blocco e poi si vanta in un video. Denunciato

si finge infermiere

Un uomo fermato ad un posto di blocco si finge infermiere e dopo aver eluso il controllo, posta un sui social per vantarsi della sua bravata. E’ accaduto a Turbigo in Lombardia ed il video ha fatto rapidamente il giro del web, arrivando anche alle forze dell’ordine che hanno identificato e denunciato il protagonista.

Nel video (visibile in questo articolo de La Stampa) si vede l’automobilista, un operaio piastrellista della provincia di Varese, vantarsi dell’accaduto.

“Allora mi hanno appena fermato qui in piazza a Turbigo, posto di blocco dei carabinieri. Ho detto che avevo appena finito un turno di venti ore in ospedale. Mi hanno fatto il saluto militare e mi hanno detto ‘grazie per quello che fa’. E pensare che ho pure bevuto”.

Un gesto che gli è costato caro, visto che il video ne ha permesso l’identificazione e la successiva denuncia con sanzione. 

si finge infermiere

Sul sito del comune di Turbigo è stato pubblicato un comunicato stampa per commentare l’episodio dell’uomo che si finge infermiere:

Restiamo in attesa che l’Arma dei Carabinieri faccia le opportune indagini per ricostruire quanto accaduto. L’Amministrazione seguirà attentamente l’evolversi della situazione, al fine di supportare ed eventualmente collaborare con la stessa Arma.

Esprimiamo, innanzitutto, pieno sostegno ai Carabinieri e a tutte le Forze dell’Ordine che sempre svolgono un lavoro fondamentale per garantire la sicurezza di tutta la cittadinanza.

Esprimiamo, inoltre, vicinanza agli operatori sanitari che in questo periodo stanno passando momenti durissimi nell’ambito del proprio lavoro, con turni massacranti e con l’impegno di dover affrontare casi drammatici per la salute di molte persone contagiate dal Covid-19.

Infine, ricordiamo l’importanza del rispetto delle regole, soprattutto in un momento di emergenza, come quello che stiamo vivendo: è fondamentale che ognuno faccia la propria parte per uscire tutti insieme da questo periodo.

L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI TURBIGO

Fornire false generalità ad un posto di blocco è un reato piuttosto serio e l’uomo ora rischia conseguenze molto serie per il suo gesto.