I cani sentono prima i terremoti. Ecco svelato il perché.

I cani sentono prima i terremotiI cani sentono prima i terremoti?

Lo abbiamo sentito dire tante volte, magari dai nostri nonni, ma è davvero cosi? I cani sentono prima i terremoti? C’è qualcosa di vero in questa sorta di leggenda che in tanti abbiamo sentito dire almeno una volta?

L‘Università di Cambridge ha effettuato uno studio scientifico su questa credenza popolare provando a verificare se vi fosse un nesso reale fra alcuni comportamenti degli animali ed i terremoti.

In effetti chi di noi possiede un cane lo ha visto agitarsi prima di un terremoto quasi a voler avvisare il suo padrone dell’imminente arrivo di un pericolo.

Non solo i cani, ma anche i gatti e gli uccelli

E’ cosa nota che gli animali domestici in genere inizino ad avere un comportamento diverso in prossimità di un terremoto, iniziando ad agitarsi, ad abbaiare o a svolazzare nervosamente nella loro gabbietta prima di una scossa sismica.

Anticamente ad esempio i minatori, usavano portare con se durante, le fasi degli scavi delle gallerie una gabbietta con un uccellino. La sua funzione era proprio quella di spia.

Attraverso il suo comportamento infatti i minatori riuscivano a capire se nella grotta ci fosse troppo poco ossigeno per respirare o se stesse per crollare.

La recente scoperta: E’ vero! I cani sentono prima i terremoti! Ecco perché:

La ricerca svolta dallUniversità di Cambridge su questo fenomeno ha confermato questa tesi. I cani, ma in generale tutti gli animali, riescono a prevedere l’arrivo imminente di un terremoto perché percepiscono in anticipo gli ioni positivi che sono rilasciati nell’aria dalle rocce poste sotto stress dall’imminente movimento tellurico.

Gli studiosi britannici, sono giunti a questa conclusione studiando il comportamento dei roditori in Perù, uno degli stati con maggiore attività sismica del mondo.

In procinto di ogni evento sismico le cavie iniziavano a modificare il loro comportamento in base alle nella ionosfera nella zona del sisma , riuscendo a percepire queste variazioni fino ad otto giorni dopo il terremoto.

Gli animali sono delle ottime spie d’allarme per i terremoti

Se avete degli animali in casa quindi, continuate a trattarli bene e ad osservare sempre il loro comportamento. Questo studio infatti ha confermato che i nostri amici a quattro zampe cercheranno di fuggire con sufficiente anticipo al luogo dove a breve ci sarà il terremoto.

 

Precedente Torna l'ora solare. Ecco come reagisce il nostro corpo Successivo Halloween. Ecco perché si festeggiano i mostri