40 curiosità su Totti che nessuno conosce! Scopri quanto ne sai davvero del capitano della Roma

(AP Photo/Alessandra Tarantino)

 

Una vita sui campi di calcio e sotto i riflettori, ma non tutto si conosce del mondo del numero 10. Ecco 40 curiosità sul capitano della Roma:

– Anni fa raccontò che una delle sere più tristi della sua vita, una delle poche in cui non ha dormito, è stato quando da piccolo il fratello Riccardo gli ha detto che la Befana non esisteva e che era inutile lasciare i mandarini sul tavolo. A Babbo Natale non credeva tanto, alla Befana sì.

– Da piccolo batteva sempre i rigori sotto la traversa. Perché gli piacevano? No, perché i portieri erano bassi e non ci arrivavano.

– Per 20 anni ha avuto lo stesso parrucchiere,“Caos”, da un anno lo alterna con quello della moglie, Alessia Solidani.

29 agosto 1989: l’anno in cui inizia la sua storia con la Roma.

Torvajanica: la cittadina sul litorale da cui parte per il primo allenamento con la Roma. I Totti, infatti, erano in vacanza al mare.

– Tre le fidanzate ufficiali di Totti: Marzia, giocatrice di pallavolo e sorella del calciatore Silvestri, Maria Mazza e Ilary, la moglie.

– “Co questo non gioco manco un minuto”. La frase che Totti disse a un compagno di squadra quando la Roma prese Zeman.

Nocciola e cioccolato: i gusti del gelato che Totti prese per festeggiare il primo gol in Serie A.

– La prima sera che Totti conobbe Ilary, in un pub, lei non gli rivolse la parola perché era nervosa, visto che le avevano rubato il cellulare.

Quattro: le case in cui ha vissuto Totti nella sua vita: via Vetulonia da quando è nato fino ai 24 anni, all’Axa con i genitori, a via Amsterdam e poi l’attuale villa, all’Eur, a due passi dal centro commerciale Euroma.

Photo: Evren Atalay 

 

– Qualche anno fa, per un periodo di tempo limitato, Totti si è affidato anche ad un personal trainer personale, oltre a Vito Scala. Dopo pochi mesi, però, è tornato sui suoi passi.

– Quando va a pranzo da solo nel suo ristorante di fiducia, dopo gli allenamenti, si fa fare spesso una minestrina semplice, anche d’estate.

Bruno Ripani: l’uomo che per la prima volta, insieme al padre Enzo, portò Francesco Totti allo stadio.

Ford Ka: la macchina con cui Spalletti, spesso, riportava Totti a casa dei genitori dopo l’allenamento quando doveva recuperare dall’infortunio alla caviglia nel 2006. Raramente i tifosi li riconoscevano, perché non li immaginavano in un’utilitaria.

Divino Amore: la Madonna a cui è devota la mamma di Francesco, Fiorella, che lì ha portato anche tante maglie del figlio.

8 marzo 1998: durante la trasmissione “Dribbling” gli venne chiesto di provare a cantare l’inno della Lazio, se lo conosceva. La risposta fu categorica: “Non posso proprio, non me lo chiedete”.

– Il prete che ha sposato lui e Ilary, Don Max, adesso non è più sacerdote.

Alberto Mandolesi: il radiocronista che raccontò il primo gol di Francesco in Serie A nel 1994.

– Due: le camere che la famiglia Totti mise a disposizione di Cassano quando andò a vivere da loro per alcuni mesi. Una per Antonio, che però spesso dormiva fuori, e una per la mamma Giovanna.

Cinque: i nipoti di Francesco. Tre da parte del fratello, Riccardo, e due da parte di Silvia, la sorella di Ilary. Sono quattro femmine e un maschio.

– Quando doveva recuperare dall’infortunio alla caviglia per giocare il Mondiale era a dieta stretta: a colazione solo yogurt, a cena una volta al mese la pizza, solo rossa e senza mozzarella.

– Dopo la finale del Mondiale, affittò un aereo privato per far tornare a Roma tutti gli amici e i parenti stretti che aveva invitato allo stadio. Con lui tornarono solo Ilary e Cristian.

– Anni fa Madonna, a una cena da Fendi, lo fece invitare perché voleva conoscerlo. Lui andò, ma portò anche la moglie Ilary.

– Tre anni fa è andato in vacanza con Montella e le rispettive signore a Barcellona. Motivo del viaggio? Andare a vedere il concerto di Rihanna. Sembra che si sia divertita più Ilary di Francesco.

– I figli, Cristian e Chanel, vanno a una scuola internazionale e un anno fa hanno fatto la prima Comunione in inglese. Per mamma e papà è stato difficile seguire tutti i passaggi della funzione.

– Quando Ilary faceva la Letterina e viveva a Milano era senza macchina. Totti ne prese una, una Rover, e nel giro di un paio di giorni gliela fece recapitare sotto casa. Fu il suo primo regalo importante.

– Francesco ha assistito alla nascita delle sue figlie, Chanel e Isabel, mentre quando è nato Cristian, di ritorno da Messina, dove la Roma aveva giocato (e lui segnato), è arrivato in clinica che il bambino era appena nato.

– Il tatuaggio del Gladiatore, fatto per lo scudetto 2001, è condiviso con alcuni amici stretti, il fratello Riccardo, e l’attore Claudio Amendola.

Il fratello Riccardo tra qualche giorno si sposerà in seconde nozze con la mamma dei suoi ultimi due figli.

Francesco Totti è il più grande giocatore del calcio italiano. Ma questa non è né una curiosità, né un segreto: è cronaca.

Ha chiesto la mano ad Ilary in un ristorante al mare chiuso a tutti per l’occasione. Era il 2004, si sono sposati il 19 giugno 2005.

– La prima vacanza con Ilary, a Sharm, prima del Mondiale 2002, l’ha fatta insieme a Claudio Baglioni e signora.

 

– In incognito, qualche anno fa, è andato a vedere il concerto dei Modà per far felici i figli. I tifosi che lo hanno incontrato quasi non lo riconoscevano.

– Quando ha saputo che la finale di Champions del 2009 si sarebbe giocata a Roma disse: “Una partita. Voglio solo una partita”.

Tre le volte che ha pianto per la Roma: nel 2009, quando ci fu l’eliminazione con l’Arsenal in Champions, e nel 2010, dopo Roma-
Sampdoria. Lacrime di tristezza, di gioia quelle invece dopo lo scudetto del 2001.

– Nella sua prima intervista esclusiva, nel 1994, disse: “La curva Sud è la cosa più bella di Roma”.

– Quando Mutu doveva venire alla Roma, Totti era così felice che fece fare lavaggio e pieno della sua auto e disse: “Andate a prenderlo a Firenze con questa”.
– Fino a un paio di anni fa andava al cinema di nascosto, a spettacolo iniziato. Adesso evita: se ne è fatto costruire uno in casa.

– Da piccolo, alle elementari, litigava spesso con la maestra Anna Maria, che lo aveva preso di mira perché troppo timido. Dovette intervenire mamma Fiorella per spiegare un po’ il carattere del ragazzino.

– Non prende mai i mezzi pubblici, ha fatto eccezione a Parigi per un viaggio romantico con Ilary.

 

(fonte Forza Roma)

Precedente Vietato Fumare in spiaggia. "E' più inquinante di quello provocato dal traffico cittadino!" Successivo 6 trucchi furbi per abbronzarsi più in fretta e senza problemi